dal Giornale Italiano di Dermatologia e Venereologia

Fototerapia UVB narrowband nella vitiligine: i buoni risultati sono correlati con un lungo periodo di terapia continua e costante

Brazzelli V., Prestinari F., Barbagallo T., Bellani E., Borroni G.

Department of Dermatology, University of Pavia Policlinico S. Matteo-IRCCS, Pavia, Italy

Obiettivo. Numerose sono le opzioni terapeutiche per la vitiligine. In questo studio viene proposto l’utilizzo della terapia con UVB a banda stretta (UVB-NB, 311 nm) a lungo termine in 25 pazienti.
Metodi. I pazienti sono stati trattati con fototerapia con UVB-NB 2 volte alla settimana per un periodo di 1 anno. In caso di repigmentazione soddisfacente o completa il trattamento è stato interrotto prima del termine prefissato. Sono state eseguite fotografie delle zone cutanee interessate dalla vitiligine prima, durante e dopo il trattamento. La repigmentazione è stata valutata come >75% (gruppo A); tra 26% e 75% (gruppo B); < 25% (gruppo C) e assente (gruppo D).
Risultati. Al termine dello studio (12 mesi) 11 pazienti (44%) hanno mostrato una repigmentazione eccellente (gruppo A), 8 pazienti (32%) una repigmentazione soddisfacente, 2 pazienti (8%) una repigmentazione insoddisfacente e 4 pazienti (16%) non hanno risposto alla terapia.
Conclusioni. Questo studio propone la fototerapia con UVB-NB come una valida e sicura opzione terapeutica per la cura della vitiligine evidenziando come dei buoni risultati possano essere ottenuti con una terapia costante e prolungata di almeno 5 mesi anche se un significativo miglioramento si ottiene con il prolungamento del periodo di terapia a 1 anno.

https://www.minervamedica.it/it/riviste/dermatologia-venereologia/articolo.php?cod=R23Y2004N03A0171

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA